Archivi Blog

Tagliatelle di Lenticchie alla Crema di Zucca Butternut

DSC_0299

Quest’anno abbiamo raccolto molte zucche tra cui la Zucca Butternut ovvero Cucurbita Moschata varietà americana tardiva, a forma di campana, con pelle liscia di colore verde chiaro, che invecchiando diventa colore ocra. La polpa si presenta soda ma tenera e di colore arancio, il sapore ricorda quello della nocciola.

Con questa zucca ho deciso di condire delle tagliatelle di lenticchie.

Ingredienti per la pasta:

200 gr Farina di lenticchie

300 gr Farina Rimacinata di Grani duri antichi

250 Ml Acqua

2 Cucchiai di Olio Evo

Sale

Ingredienti per il condimento:

1 Zucca Butternut

1 Carota

1 Costa di Sedano

1 Cipolla

Olio Evo

Procedimento:

Innanzitutto lavare la zucca, sbucciarla e tagliarla a dadini poi preparate un battuto con carota, sedano e cipolla e fatelo soffriggere con un filo d’olio, quando questo risulta imbiondito, unire la zucca e lasciarla rosolare dopodiché aggiungere del brodo e lasciarla cuocere.

DSC_0285

Adesso preparate le tagliatelle disponendo la farina a fontana sulla spianatoia.

DSC_0287

Impastate tutti gli ingredienti sino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Avvolgere in una pellicola e falò riposare in frigo.

DSC_0288

Adesso formare delle sfoglie.

DSC_0291

Con le sfoglie ottenute preparate le tagliatelle.

DSC_0292

Nel frattempo mettere una pentola di acqua salata sul fuoco e quando bolle buttare le tagliatelle. Successivamente prendere una parte della zucca e con un frullatore ridurla in crema. Scolare le tagliatelle e saltarle in padella con la zucca e unire la crema.

DSC_0299

Adesso impiattate e servite….. buon Appetito!!!!!

Annunci

Orecchiette di Sorgo alle Cime di Rapa

Oggi dato che nel mio orto c’erano numerose cime di rapa mi è proprio venuta voglia di fare le orecchiette alle cime di rapa.

Questi ortaggi sono tipici del sud e sono ricche di minerali, soprattutto calcio, fosforo e ferro, e vitamine, in particolare A, B2 e C., inoltre, sono piuttosto ricchi di proteine, hanno proprietà disintossicanti e sono poco caloriche.

Il sorgo (Sorghum vulgare) è il quinto cereale per importanza nell’economia agricola mondiale. Riccho di fribre, ma privo di glutine. Il sorgo è chiamato anche “saggina”, perché alcune varietà di questa specie sono utilizzate appunto per la fabbricazione di scope o di spazzole.

Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti per la Pasta:

400 gr di Farina di Grano Duro

200 gr di Sorgo

2 cucchiai di Amido (fecola o maizena)

1 Cucchiaio di Olio Evo

sale

300 ml di Acqua calda

Ingredienti per il Condimento:

Un mazzetto di Cime di Rapa

Olio Evo

Uno spicchio d’Aglio

Procedimento:

Per prima cosa, setacciare le farine con l’amido e il sale, successivamente disporli a fontana sulla spianatoia e mettere al centro l’olio e l’acqua. Cominciare  a stemperare il liquido con la farina e dopo cominciarlo a lavorare con le mani fino a formare un panetto piuttosto elastico. Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare venti minuti.

DSC_0083

Riprendere l’impasto, toglierne un pezzettino e creare delle striscioline.

DSC_0112

Tagliare le striscioline a tocchetti.

DSC_0114

A questo punto prendere un tocchetto appoggiarvi sopra il pollice e strusciarlo sulla pasta sino a creare un ricciolo.

DSC_0115

Riprendere il ricciolo e rigirarlo con le mani.

DSC_0119

DSC_0120

E voilà le orecchiette sono pronte.

DSC_0123

Adesso mettere l’acqua a bollire. Nel frattempo lavate e mondate le cime di rapa e intanto mettete un filo d’olio con uno spicchio d’aglio e lasciatelo imbiondire dopodiché aggiungete le cime di rapa e lasciatele insaporire.

DSC_0134

Scolare le orecchiette e aggiungerle alle cime di rapa.

DSC_0135

Saltatele e voilà il gioco è fatto…non vi resta che impiattare.

Buon Appetito!!!!!

DSC_0137